Archivio

Archivio dell'autore

a volte ritornano

dicembre 17, 2009 1 commento

avevo abbandonato questo blog perche per un lungo periodo dalla Cina dove risiedo non era consentito l’accesso, ora funziona ma per quanto?
La moda di vedere internet come un pericolo sta contagiando tutti, anche gli Italiani, speriamo si posano aprire le menti e dare il giusto peso a tutte le cose.

Categorie:Uncategorized

ARTE

maggio 6, 2009 Lascia un commento

Li Mingfu

Li Mingfu, dell’ Art Centre della citta’ di Luoyang, provincia dello Henan ha realizzato un lavoro particolare, e cioe la replica della testa del Buddha Losana il cui originale e situato nelle Grotte di Longmen sempre nella provincia dello Henan

La cosa interessante sta nel fatto che la replica e’ composta da 30.000 fiammiferi.

Li ha impiegato due mesi per la preparazione di tale replica e non e’ nuovo a tali eventi in quanto ha realizzato altre opere simili ma con diversi materiali.

p200904151123572622859001

CINDIA

aprile 20, 2009 Lascia un commento

Nell’introduzione di un articolo sull’India in uno degli ultimi numeri dell’Espresso si esaltavano i passi da giganti compiuti da questa nazione nel campo sociale, e nei diritti umani, …….esempio per ogni sviluppo in Asia. Sempre l’Espresso in un numero successivo criticava aspramente lo sviluppo economico e sociale Cinese. Le interpretazioni giornalistiche sono sempre buffe, in un paese come l’India dominato dal concetto di casta cio non viene fatto rientrare nel campo dei diritti umani. Un paese dove la percentuale di poverta’ e tra le piu alta del mondo con solo una piccola elite che si e’ arricchita con accordi assassini con le multinazionali e’ sinonimo di sviluppo omogeneo. Parallelamente una nazione che nel giro di 10 anni ha sradicato dalla poverta’ delle campagne 300 milioni di individui e’ sinonimo si squilibrio. Una nazione che sta ricreando un tessuto sociale dopo 50 anni di nero comunismo dovrebbe avere come esempio l’Italia di Berlusconi. Ecco, le interpretazioni giornalistiche sono spesso fantasiose, poi leggo le firme degli articoli e sono i soliti noti, signore come una certa Federica Bianchi o l’onnipresente Rampini che trovano spazio nel settimanale per il loro scrivere forbito, per l’incondizionato appoggio e cause al momento di moda perche fanno molto new age, …e spero non per altro ancora….mah!

Categorie:CINA Tag:, , ,

AUTO IN CINA

aprile 20, 2009 Lascia un commento
I produttori d’auto Cinesi stanno acquisendo una dimensione internazionale grazie ad importanti collaborazioni con designers europei, Italiani inclusi. la Geely colosso automobilistico locale ha presentato una serie di vetture che verranno immesse gradualmente nel mercato nei prossimi 18 mesi. Alcune spiccano tra queste una auto elettrica. La Cina sta gradualmente acquisendo una sensibilita’ ecologica anche ovviamente in prospettiva di futuro business, va segnalato che da giugno 2008 e’ stato proibito l’utilizzo di borsette in plastica, un primo passo che in Europa da anni e’ boccato dalle lobby del settore.

E la produzione di seconda generazione basata sul primo prototipo, EK1 presentato al recente salone di Beijing. EK2 utilizza il telaio base della famosa Panda sempre di produzione Geely. Su questo e' stato sviluppato un avanzato sistema di controllo guida e una nuova tecnica per la produzione di batterie al Lithium.
E la produzione di seconda generazione di Auto Elettrica basata sul primo prototipo, EK1 presentato al recente salone di Beijing. EK2 utilizza il telaio base della famosa Panda sempre di produzione Geely. Su questo e’ stato sviluppato un avanzato sistema di controllo guida e una nuova tecnica per la produzione di batterie al Lithium.

GEERY BOOTH e' la nuova concept car della Geely dalla lunghezza di soli 3 metri. L'interno ha uno speciale layout: guidatiore di fronte nel mezzo, posteriore con 2 sedili adulto e un sedile bimbo. Una sola porta d'eccesso

GEERY BOOTH e’ la nuova concept car della Geely dalla lunghezza di soli 3 metri. L’interno ha uno speciale layout: guidatiore di fronte nel mezzo, posteriore con 2 sedili adulto e un sedile bimbo. Una sola porta d’eccesso.

Tiananmen

aprile 17, 2009 Lascia un commento

Non potevo non segnalare questo articolo di Francesco Sisci, uno dei piu attenti osservatori della realta’ Cinese e testimone reale di fatti sui quali molti altri amano dissertare seduti da una comoda poltrona nel loro ufficio italiano. Purtroppo il vero “giornalismo da campo” alla Tiziano Terzani sta sparendo per cui quando qualcuno riesce  ancora a proporre vere testimonianze non puo che far piacere.

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=98&ID_articolo=354&ID_sezione=180&sezione=

TIBET?

aprile 16, 2009 1 commento

ok so che questo e’ un argomento spinoso con migliaia di commenti e opinioni quasi sempre a senso unico ma per par condicio rimando a questo link, e’ relativo a una mostra fotografica sul Tibet di come era prima degli anni 50 e cioe’ quando il governo Cinese ancora non esercitava il proprio potere in quella zona gestita dall’apparato teocratico locale.

http://english.peopledaily.com.cn/90001/90776/6404401.html

il water festival

aprile 16, 2009 Lascia un commento

A meta’ Aprile a Xishuangbanna, localita’ dello Yunnan, provincia subtropicale situata nel sud della Cina, si terra l’annuale water festival, tradizionale evento della minoranza etnica locale Dai.

Tale festival noto anche con il nome di “Festival for Bathing the Buddha”, letteralmente il festival per il bagno del buddha consiste oltre che in una parte mistico religiosa che e’ appunto quella riservata al lavaggio del buddah, degenera poi in un lancio indiscriminato d’acqua a chiunque capiti a tiro, cio dura per alcuni giorni e credo che la foto sotto sia esempificativa di cosa intendo.

water festival

water festival